Regolamento per i Giocatori

1 – Lo scopo principale della nostra società è quello di contribuire alla tua crescita calcistica ed educativa. I risultati sono importanti ma non rappresentano il nostro obiettivo primario. A nessuno piace perdere, ma dobbiamo imparare ad accettare le sconfitte serenamente facendo i complimenti a chi ci ha battuto.

2 – Partecipa alle attività della squadra con impegno, soprattutto se vuoi migliorare la tua condizione tecnica e atletica.

3 – Comportati sempre con educazione, rispettando compagni, avversari e adulti (allenatori, dirigenti, arbitri) che operano nelle varie società affinché tu e tutti gli altri ragazzi possiate giocare a calcio. Tieni sempre un comportamento corretto nei confronti del pubblico, e ricorda ai tuoi amici e familiari di fare altrettanto verso compagni e avversari.

4 – Utilizza sempre le divise sociali per partecipare a qualsiasi attività della tua squadra.

5 – Presentati sempre puntuale agli allenamenti e alle partite. Avvisa sempre per tempo l’allenatore o i dirigenti in caso di ritardo o assenza.

6 – Utilizza sempre con rispetto il materiale tecnico e le strutture che ti vengono messe a disposizione dalla tua società, ma anche quelli dei tuoi avversari che utilizzi durante le trasferte. Eventuali danneggiamenti saranno segnalati e sarai tu a dover rimborsare i danni.

7 – Rispetta sempre le scelte dell’allenatore anche se non le condividi. Nel caso potrai sempre chiedere con educazione chiarimenti sia all’allenatore che ai dirigenti.

8 – Il calcio è uno sport di squadra: la forza del gruppo supplisce spesso alle lacune e agli errori individuali. Collabora alla creazione del giusto clima all’interno dello spogliatoio, segnala tempestivamente all’allenatore o al dirigente problemi o incomprensioni presenti all’interno della squadra: ti aiuteranno ad affrontarli assieme ai compagni.

 

Comportamenti sanzionabili

Il seguente elenco comprende tutti quegli atteggiamenti o comportanti ritenuti lesivi del buon nome della società e delle regole del fair play. Sarà compito degli allenatori e dei dirigenti di ogni singola squadra prendere i necessari provvedimenti nel caso di violazioni. Le contromisure a tali atteggiamenti potranno essere prese anche dal Presidente. Le sanzioni potranno andare dal semplice richiamo verbale all’allontanamento dalle strutture e dalla squadra a tempo indeterminato, a seconda della gravità della violazione.

1 – Litigare con compagni e avversari durante partite e allenamenti.

2 – Insultare coetanei (compagni o avversari) e adulti (aribitri, dirigenti, allenatori, pibblico)

3 – Presentarsi in ritardo a partite e allenamenti senza aver avvisato per tempo

4 – Non presentarsi a partite e allenamenti senza avere avvisato per tempo

5 – Presentarsi a qualsiasi evento della tua squadra senza divisa sociale

6 – Rivolgere, a chiunque, insulti razziali

7 – Tenere comportamenti platealmente ostili nei confronti dell’allenatore, dei compagni e degli avversari